Intervista a Stefano Zambelli e la sua Fiat 500

Intervista a Stefano Zambelli e la sua Fiat 500

Last Updated on

Ciao Stefano e innanzitutto grazie per aver accettato queste domande da parte mia. Hai pubblicato quasi per caso le fotografie di una 500 che hai creato per tua figlia, che ora è cresciuta ed è passata in “eredità” al suo fratellino. Ma come ti è venuta in mente questa idea?

Ciao Marianna devi sapere che questa non è stata la prima macchinina dei miei cuccioli….. Gli feci una specie di Bugatti a 2 posti, che però era a pedali. Mia figlia dopo la prima uscita disse che era troppo faticoso e mi fece promettere che avrei aggiunto un motore. “per farla andare da sola, diceva”. Così ho pensato che ne avrei fatta una nuova… La scelta era una lamborghini, la famosa Miura, ma facendo un calcolo con quanto era alta la bimba… Diventava troppo grande da fare nel garage…Allora l’unica macchina che mi piace e che é una icona di italianità…Eccola qua!

Credo che neanche tu ti aspettassi una ondata di commenti così immediato dopo la pubblicazione delle foto. Ma passiamo alla tecnica…Di che materiale è fatta?

Sinceramente non pensavo di sollevare tanto interesse…. Anche se ammetto che più la guardo e più mi piace… Direi che alla fine il lavoro infinito è le fatiche ripagano…. Ne sono soddisfatto! Il materiale che ho utilizzato per la carrozzeria è la vetroresina… Invece il telaio l’ho fatto con dei tubi in alluminio…. I sedili sono due sedie Ikea tagliate e ridimensionate a mio piacimento… Il pomello del cambio è una pallina di mio figlio riempita di colla.. Le ruote sono quelle delle cariole dei muratori a cui ho inserito i cuscinetti e colorato il bordino bianco…😊

Non so se segui il mio progetto di restauro su YouTube, ma il mio canale è incentrato sul recupero. Ho visto che per realizzare questa 500 hai recuperato pezzi di bici e motociclette ma quello che mi ha stupito maggiormente è un trapano che “et voilà” diventa un motore.

I pezzi che ho utilizzato sono frutto di osservazioni che mi capita di fare guardandoli. I fanali da bici diventano specchietti sportivi… Poi cercavo particolari che potessero diventare modificandoli… Come servivano a me. Per quanto riguarda il trapano.. Era la cosa più semplice… Avvita…E va avanti…. Svita et voilà… La retromarcia😅

Spieghiamo quindi a tutti i papà che leggono che possiamo, con pazienza e dedizione, evitare tanti sprechi e recuperare tutto quello che troviamo in garage e costruire delle macchine bellissime ai nostri figli. Tempo disponibile permettendo… A tal proposito, che lavoro fai?

Attualmente lavoro in ricerca e sviluppo li lamborghini automobili…. Ma ovviamente non posso parlare del mio lavoro😇

Certo! Quindi diciamo che con le auto hai una certa dimestichezza ma… Per me sei un mito assoluto e ti nomino Papà cinquecentista dell’anno 2020!👑

Grazie non esageriamo… I papà dell’anno risolvono e sopportano ben altri problemi… 😌… Grazie

You must be logged in to post a comment